13/01/2019 INVITO IN UMBRIA

/, News/13/01/2019 INVITO IN UMBRIA

13/01/2019 INVITO IN UMBRIA

Il giorno 13 gennaio sono stata invitata al pranzo organizzato dal Comitato Regionale Fitetrec-Ante Umbria, ricorrenza dedicata alla premiazione degli atleti 2018, giornata che ha visto una sala gremita di circa 300 presenze, è stata un’occasione per ricordare Tiziano, mi hanno donato una targa ricordo, ed ho potuto esprimere un pensiero caro a Tiziano. Qui di seguito pubblico il mio piccolo intervento e una raccolta fotografica che è stata divulgata durante il momento conviviale.

INTERVENTO AL PRANZO REGIONALE DELLA FITETREC -ANTE UMBRIA

13 GENNAIO 2019″

 Vi ringrazio d’avermi invitato a questa ricorrenza a Voi cara, mi scuso in anticipo se rubo cinque minuti di attenzione a questa importante festa. Ho accettato questo invito da parte di Sergio (Camaleonti -Responsabile Nazionale Formazione Turismo Equestre n.d.r.) chiedendogli la possibilità di poter dire due parole a nome di quelle che sarebbero state le volontà di Tiziano, il quale sono sicura ci è vicino.

Oggi 13 gennaio 2019 sono 8 mesi che Tiziano ci ha lasciato e precisamente il 13 maggio 2018, anno in cui avremmo festeggiato i nostri 40 anni di matrimonio. Io e Tiziano abbiamo condiviso non solo la vita affettiva ma anche la vita professionale, sociale e progettuale, io sono sempre stata informata e al corrente di tutto, anche dei suoi progetti in FEDERAZIONE.

La sua scomparsa improvvisa, come potete immaginare, ha lasciato molti aspetti della vita in sospeso, prima di tutto la nostra attività, i cavalli, gli allievi, i clienti dei lunghi viaggi, tutti si sono sentiti abbandonati, come i familiari, gli amici, i professionisti o gli amici virtuali, ecco che mi sono sentita in dovere di portare avanti o terminare tutti i “non risolti” come per esempio i due libri quasi terminati, uno in particolare elabora tecniche di equitazione di montagna.

Tra i vari sospesi, c’è la FITETREC-ANTE, ambito che Tiziano aveva molto a cuore e in cui si era buttato a capofitto per avviare quel processo formativo utile alla crescita professionale in tutti i suoi aspetti, come gli elementi cognitivi e di tecnica equestre. Tutti i suoi progetti, articoli, regolamenti, trofei e programmi costruiti in tanti anni di lavoro sono stati recuperati dal computer distrutto insieme alla vettura incidentata. Sono venuta per spendere una parola cara a Tiziano e precisamente formazione, vorrei stimolarVi a proseguire nel vostro percorso di crescita, dove la formazione non è vista solo come istruzione, cioè il passaggio d’informazione da un individuo all’altro, ma per formazione s’intende contribuire alla crescita dell’essere umano costituito dall’insieme di aspetti fisici, intellettuali, cognitivi, culturali, psicologici, emotivi e spirituali. Dobbiamo sconfiggere la presunzione e pretendere corsi e aggiornamenti utili, efficaci e fatti bene al servizio del tecnico, con contenuti utili alla soluzione dei problemi che la vita professionale ci pone sul nostro cammino, in cui la parola cardine a tutti i livelli è ASCOLTO. L’apprendimento e la conoscenza devono diventare un piacere e non una noia. Come diceva Tiziano bisogna alzare il livello di preparazione e competenze.

Durante lo svolgimento della sua professione in Fitetrec-Ante, Tiziano ha preso contatti in quasi tutta Italia e mi aveva detto che la Regione Umbria era all’avanguardia, e proprio Sergio Camaleonti era l’unico che poteva sostituirlo nelle sue docenze. Sono contenta che ha livello centrale abbiano fatto ricadere su Sergio il ruolo occupato da Tiziano, per questo sono venuta ha porgere al nuovo responsabile della formazione Turismo Equestre gli auguri di Buon Lavoro.

Da parte mia metto a disposizione di Sergio gli archivi e programmi impostati da Tiziano che trasferirò gradatamente, sono sempre a disposizione per una Buona Formazione, che ha nostro avvivo (mio e di Tiziano) è un atto dovuto per quell’animale che è gratuitamente generoso che si offre totalmente e incondizionatamente come il CAVALLO, e a quell’ambiente meraviglioso che è la BELL’ITALIA territorio che va salvaguardato, protetto e valorizzato grazie alla vostra professione.

VI AUGURO BUON LAVORO E BUON 2019  Piera”

By | 2019-01-23T18:02:01+00:00 gennaio 18th, 2019|2019, News|0 Comments