25/01/2018 LA SIGNORA DELLO ZOO DI VARSAVIA

//25/01/2018 LA SIGNORA DELLO ZOO DI VARSAVIA

25/01/2018 LA SIGNORA DELLO ZOO DI VARSAVIA

In attesa che si abbassino le luci, in una sala mezza vuota, mi guardo attorno e vedo solo teste dai capelli bianchi. Nessun giovane. Poi cala la luce, segnale che a breve le immagini scorreranno sul grande schermo.
Conosco le vicende legate all’occupazione della Polonia, l’ho studiata a fondo molto tempo fa, sin da ragazzo, quando iniziai quel cammino di ricerca per capire le possibili ragioni che hanno spinto allo scempio, tragedia che simbolicamente proprio lì ha avuto inizio. Ma in tanti anni ragioni non ne ho trovate.
Mi mancava la vicenda dello zoo di Varsavia, o forse l’avevo dimenticata. Una storia che ha fatto riemergere vecchie riflessioni, accantonate in qualche anfratto della memoria ma mai dimenticate.
E mentre scorrono i titoli di coda osservo che la gente sciama, ordinata e con silenziosa lentezza, colpita da questa testimonianza che nessun giovane ha acquisito.
Sono stato educato al perdono, pure alla riconciliazione; ma questa sera, sono certo, farò fatica a prendere sonno.
T.B.

By | 2018-01-28T10:58:23+00:00 gennaio 25th, 2018|News|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment