29/12/2016 FRANCESCO MATTAVELLI

//29/12/2016 FRANCESCO MATTAVELLI

29/12/2016 FRANCESCO MATTAVELLI

Un doveroso ricordo a un Uomo di cavalli col quale ho condiviso bei momenti, e qualche sogno… progetti e speranze che hanno dato vita al Gruppo Attacchi Valle d’Aosta.
Voglio ricordare Francesco Mattavelli nel nostro primo incontro, in occasione della “I Grolla d’Oro – 1994”, pietra miliare di un percorso entusiasmante che portò il nostro sodalizio ad annoverare tra i propri associati più di cento praticanti la disciplina degli attacchi. E quel momento ha favorito lo scaturire di un rapporto fatto di poche parole, una parte in italiano e l’altra in dialetto lombardo, la lingua che prediligeva quando parlavamo di cavalli, dava consigli, esprimeva il suo sapere (non solo a cassetta): dialoghi schietti, improntati alla sincerità e impregnati di reciproca stima.
Fu proprio in occasione di questa manifestazione che nacque il “Regolamento del Gran Premio di Eleganza” sotto la sapiente guida del nostro Presidente onorario Davide Felice Aondio, altro grande Uomo di cavalli che ha segnato la nostra storia, poi adottato dalla Fise su scala nazionale.
Una bel percorso, interrotto dopo una decina d’anni causa il boicottaggio ricevuto proprio da coloro che avrebbero dovuto appoggiare un cammino virtuoso come il nostro, dal quale avrebbero potuto trarre giovamento per loro medesimi e per il settore nel suo complesso. Ma non c’è limite alla pochezza umana, soprattutto se mossa da invidia, gelosia e ricerca spasmodica di qualche seggiolino nelle “segrete” stanze del potere “sportivo”.
Ciao Francesco, anche se ci siamo persi di vista negli ultimi tempi ti ho seguito sempre da lontano, nella buona e cattiva sorte… Ti sia lieve la terra, amico mio, Tiziano

By | 2017-11-03T15:16:12+00:00 dicembre 29th, 2016|2016|0 Comments