Archivio Cavall_scrivendo 2016

/Archivio Cavall_scrivendo 2016
Archivio Cavall_scrivendo 2016 2017-09-22T16:04:27+00:00

Cavall_scrivendo 2016

Archivio

Gennaio

Lui sa quando sei felice

Lui sa quando sei a tuo agio

Lui sa quando sei sicuro

E lui sa sempre quando hai lo zuccherino.

(Anonimo) 

Febbraio Il cavallo possedeva al massimo una qualità che faceva dimenticare tutti i suoi difetti; aveva il “sangue”, sangue “che si fa sentire”, come dicono gli inglesi. I muscoli fortemente rilevati al di sotto della rete delle vene, distesi sotto la pelle sottile, mobile e liscia come raso, sembravano duri come ossa. La testa asciutta, con gli occhi in rilievo, luminosi e vivi, si allargava verso le froge prominenti dalle membrane iniettate di sangue all’interno. In tutta la linea della cavalla, e in particolare nella testa, c’era qualcosa di volitivo e nello stesso tempo di dolce. Era una di quelle bestie che sembra non parlino solo perché la conformazione della loro bocca non lo permette.

(Lev Tolstoj)  

Marzo

Ho sentito un nitrito.

Oh, se era melodioso quel nitrito,

e così vivace e allegro!

Il mio cuore balzò di gioia al suono.

(Nathaniel Hawthorne)  

Aprile

Poi Allah prese una manciata del Vento del Sud e vi alitò sopra creando il cavallo e dicendo: “Il tuo nome sarà arabo e la virtù risiederà nel ciuffo della tua fronte e nella forza nel tuo dorso.

Ti ho preferito a tutte le bestie da soma giacché sono stato tuo maestro e tuo amico.

Ti ho dato il potere di volare senza le ali per sferrare l’attacco o battere in ritirata.

Sul tuo dorso metterò gli uomini che mi onoreranno e glorificheranno e canteranno alleluia al mio nome.

 

(Leggenda Beduina)

 

Maggio Ah, cavalli, cavalli… che cavalli siete voi!

I turbini dimorano forse tra le vostre criniere?

Un acuto orecchio vibra forse in ogni vostro nervo?

Udita appena dall’alto la nota canzone, tutti all’unisono hanno proteso i petti di bronzo,

e senza quasi toccare con gli zoccoli terra,

non si disegnano più che in linee allungate,

trasvolanti a mezz’aria, e divora lo spazio la trojka,

tutta infusa dell’afflato di Dio!

(Nikolai Gogol)

 

Giugno Vai dalle persone per le opinioni e dai cavalli per le risposte.

 

(Anonimo) 

Luglio Ci sono cavalieri che peggiorano i loro cavalli, e cavalli che migliorano i loro cavalieri.


(Alessandro Alvisi)

Agosto Fra la sella e la terra c’è la grazia di Dio.

 

(Proverbio irlandese) 

Settembre Non è sufficiente che un uomo sappia cavalcare; egli deve saper cadere.


(Proverbio messicano)

Ottobre  

Il cavallo galoppa con i polmoni, si conserva con il cuore e vince con il carattere.

(Tesio)

Novembre I fondamenti della comunicazione tra uomo e cavallo si riferiscono a tre principali aspetti: la fiducia, il rispetto, la connessione. Tutte le risposte si trovano dentro a questi tre concetti. Quando i tre aspetti si congiungono si raggiunge la massima intesa uomo-cavallo.

 

(Lorenzo Capellini)

 

Dicembre

Gli zoccoli dei cavalli! Oh!

Ingannevoli e dolci.

E’ la musica che la terra ruba dallo zoccolo ferrato.

Nessun sussurro di innamorato, nessun trillo di uccello

Può eccitarmi così tanto come mi eccitano gli zoccoli dei cavalli.

(Wile H. Ogilve)

Cavall_in_arte Cavall_scrivendo